Correre fa male alla schiena? Non esiste una correlazione tra il dolore lombare e il running. Il disturbo è avvertito soprattutto da atleti amatoriali o da sedentari che da un giorno all’altro decidono di infilarsi le scarpe da corsa senza una preparazione adeguata.

Quindi, oltre all’improvvisazione e agli errori di allenamento, alla base del mal di schiena del runner troviamo principalmente l’errata tecnica di corsa, problemi posturali e la debolezza muscolare.

Tecnica di corsa: l’importanza del gesto atletico

Il mal di schiena è un disturbo muscolo-scheletrico diffuso  che può colpire anche chi pratica la corsa. Le cause possono dipendere da diversi fattori. Come già anticipato, in primo luogo può dipendere dalla tecnica di corsa scorretta, responsabile di mettere sotto stress la colonna vertebrale e i muscoli che la sorreggono.

Valutare la biomeccanica della corsa con la Run Analysis permette di evidenziare le criticità del gesto atletico e di intervenire con esercizi mirati per evitare sovraccarichi responsabili di dolori e infortuni.

Correggere la postura 

Per evitare problematiche muscolo-scheletriche alla schiena, oltre alla tecnica di corsa è essenziale prestare attenzione alla postura. Preziose indicazioni possono arrivare già dalla Run Anlysis, ma è fondamentale evitare posizioni scorrette anche durante la vita quotidiana. Stare seduti a lungo alla scrivania, in auto oppure compiere gesti lavorativi inadeguati sono tutti atteggiamenti generatori di indolenzimenti e contratture dei muscoli lombari e paravertebrali che si ripercuotono e si amplificano durante la corsa.

Potenziare la muscolatura: la prevenzione inizia da qui

I muscoli della schiena  sono fondamentali per supportare ogni tipo di sforzo. La debolezza muscolare è spesso la causa principale dei disturbi in questo distretto. Quindi, quindi maggiore sarà il tono muscolare e minore sarà il sovraccarico sulla colonna vertebrale.

Questi muscoli devono essere allenati costantemente, per dare stabilità alla colonna, per mantenere una postura congrua e per evitare sovraccarichi. Gli  esercizi di potenziamento devono quindi devono essere parte integrante di un allenamento completo e vanno stabiliti con l’aiuto del fisioterapista o di un personal trainer.

Quindi:  correre fa male alla schiena?

Uno studio condotto su un gruppo di runner di mezza età dediti a maratone e mezze maratone ha evidenziato che il deterioramento delle vertebre lombari è minore rispetto ai coetanei sedentari.

Alla luce di questa indagine, possiamo quindi  affermare che correre non fa male alla schiena. Però, allo stesso tempo, se il mal di schiena persiste è importante consultare uno specialista, ortopedico o neurochirurgo per indagare sul dolore.

La consulenza di un fisioterapista sportivo può essere utile per individuare eventuali problemi di postura o di tecnica di corsa e per ricevere consigli personalizzati per la prevenzione di tale disturbo.

Per un check-up fisioterapico:

Tel. 035.219238; [email protected]

 

Forse ti può interessare anche:

 

Tecarterapia e dolore lombare

 

“I contenuti presenti sul blog “Nome del blog” sono di proprietà di “Nome del blog o dell’autore”.

È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.

È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Copyright © 2009 – 2029  “Nome del blog”. Tutti i diritti riservati.”