Gravidanza e osteopatia sono una combo perfetta. Vi spieghiamo perché

La gravidanza è un periodo di grandi cambiamenti per il corpo e la psiche della donna. La crescita del feto nell’utero comporta delle modifiche posturali, ormonali ed emozionali che possono far sorgere disturbi a livello muscolo-scheletrico, come mal di schiena, sciatalgia, cervicalgia, pesantezza al pavimento pelvico.

Durante la gestazione, l’osteopatia diventa così un’alleata importante per prevenire e alleviare questi disturbi. Si tratta di una disciplina che si basa sulla manipolazione dei tessuti del corpo, con l’obiettivo di ristabilire l’equilibrio tra le diverse strutture anatomiche e funzionali.

L’osteopatia regala numerosi benefici

L’osteopatia agisce specificamente nella zona del pavimento pelvico e del sistema articolare e miofasciale, eliminando o riequilibrando le zone di tensione e ipomobilità e migliorando la postura. Quali sono i principali benefici?

  • Elimina le tensioni a livello pelvico, riequilibra le asimmetrie e rende il più fisiologica possibile la fase espulsiva
  • Riduce il senso di pesantezza a livello pelvico
  • Migliora la postura
  • Previene disturbi muscolo-scheletrici come cervicalgia e lombalgia
  • Può prevenire disturbi di incontinenza quando associata a esercizi specifici
  • Riduce la sintomatologia legata al reflusso gastro-esofageo, presente soprattutto nel secondo e terzo trimestre. In questi due periodi, si ha infatti un’azione meccanica del feto, che crescendo va a comprimere gli organi interni. In questo caso caso, l’osteopatia lavora sull’escursione del diaframma e dei muscoli intercostali per creare uno spazio maggiore per il bambino e riducendo così le pressioni interne
  • Previene la ritenzione idrica per l’azione sul sistema circolatorio e linfatico
  • Migliora la respirazione lavorando sulla distensione del diaframma e sull’elasticità della muscolatura intercostale

In particolare, mantenendo una buona capacita respiratoria e diaframmatica e una migliore elasticità delle articolazioni del bacino, la spinta durante il parto ed una fuoriuscita del bambino con meno complicanze.

L’osteopatia regala benefici anche nel post parto

L’osteopatia non si limita a intervenire durante la gravidanza, ma regala benefici anche nel periodo post parto. In particolare, aiuta la donna a recuperare la forma fisica, a prevenire o curare eventuali disfunzioni del pavimento pelvico e disturbi legati alla postura, migliorare la qualità del sonno.

L’osteopatia è una pratica sicura

I trattamenti osteopatici per la donna in gravidanza variano in base al trimestre di gestazione, alle condizioni fisiche e alle esigenze individuali. Il parere del ginecologo è quindi  fondamentale per personalizzare le sedute.

L’osteopatia è una pratica sicura e benefica per la mamma e per il bambino, purché sia eseguita da un professionista qualificato e competente.

Se sei interessata a saperne di più o a prenotare una visita osteopatica, contattaci allo 035.219238 oppure  scrivici a [email protected] .

 

Ti potrebbe anche interessare

Diastasi addominale e fisioterapia

 

I contenuti presenti sul blog “Metodo Punzo” sono di proprietà di Stefano Punzo.

È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2020 – 2030  “Metodo Punzo”. Tutti i diritti riservati.”